phone CONTATTI: 328.8385830 - 334.6149563
Welcome to Studio di Psicologia e Psicoterapia Arezzo


I due psicologi, Dott. Paolo Tirinnanzi e Dott.ssa Alice Bianchi, nel 2010 hanno iniziato la loro attività come Psicologi liberi professionisti all’interno dello Studio di Psicologia Arezzo da loro stessi fondato, in Via XXV Aprile 34. Nello stesso anno, hanno condotto sia la misurazione degli effetti psico-fisici dello stress lavoro correlato mettendo al servizio delle imprese locali la loro formazione in psicologia, sia docenze nei vari corsi tra i quali spiccano: Psicologia e Tecniche della Vendita, L’Allenatore Vincente e il Soccorso di persone affette dal morbo di Alzheimer, tenutisi in ambito sia locale che nazionale.
Sin dalla sua fondazione l’attività clinica all’interno dello studio si è sempre arricchita anno per anno grazie alla formazione continua dei due dottori negli ambiti della Psicoterapia, della Psicologia Infantile e Adolescenziale, della Terapia EMDR, del trattamento delle memorie traumatiche, del lavoro integrativo sulle parti del sé dissociate e della Psicologia dello Sport.
Nel Gennaio 2015 lo Studio di Psicologia Arezzo cambia la sua denominazione in Studio di Psicologia e Psicoterapia Arezzo, diventando così un servizio ancora più completo per le persone che vi si rivolgono.
Da Maggio 2019 lo Studio di Psicologia e Psicoterapia Arezzo ha traslocato in Località Olmo 21, sempre ad Arezzo, in una sede ristrutturata, discreta e finemente arredata.

Come sua più recente attività lo Studio di Psicologia e Psicoterapia Arezzo si sta estendendo al mondo della ricerca scientifica applicata alla psicoterapia. Infatti, nel mese di luglio 2020, è stato pubblicato nella rivista scientifica Journal of Psychology and Psychotherapy Research l’articolo “The Application of Integrative Psychotherapy during Covid-19 Pandemic”.

Lo Studio


Il nostro sistema di lavoro e approccio incentra la sua prassi terapeutica partendo dai bisogni della persona e dalle sue emozioni.
L'essere umano si adatta all'ambiente che lo circonda grazie ad un'integrazione di emozioni e pensieri. Se l'adattamento è funzionale la persona si adatta in maniera efficace agli eventi positivi e complessità che caratterizzano la sua esistenza, mentre se l'adattamento non è funzionale ciò significa che l'integrazione tra la sfera emotiva e cognitiva è disregolata e si può incorrrere a momenti più difficili dovuti alla non efficacia nell'affrontare gli ostacoli o nel godersi i successi.
L'aspetto emotivo per noi è molto importante, d'altronde le emozioni sono innate negli esseri viventi, basti pensare al comportamento animale: un feroce se incontra un pericolo esperisce in millisecondi l'emozione della paura che viene processata dai circuiti cerebrali e neuronali, ed altrettanto rapida sarà la sua reazione cognitiva e comportamentale, che avviene dopo aver provato l'emozione della paura, cioè l'ATTACCO o la FUGA o il CONGELAMENTO (fight-flight-freeze)..
Alla base quindi di ogni comportamento adattivo umano c'è la componente emotiva che non si può mascherare o nascondere, così come la componente cognitiva. Queste, con il tempo, vanno a sviluppare nelle persone delle risposte in seguito a periodi di stress prolungati o traumi quali lotta, fuga, congelamento e che possono portare i pazienti ad un blocco che si può sviluppare in malattia, PTSD (disturbo da stress post-traumatico), problemi di salute mentale, problemi comportamentali.

Nello specifico il lavoro sul trauma si occupa di traumi con la T maiuscola (eventi di vita che hanno coinvolto la persona in modo violento come incidenti, lutti, disastri naturali) e di traumi con la t minuscola per riferirsi a traumi relazionali, cioè la quotidiana e ripetuta esposizione a figure di attaccamento disfunzionali e a contesti familiari patologici, che provoca traumi emozionali (Fernandez).
Le esperienze traumatiche non sono ricordate ma rivissute, perché non vengono integrate nella sintesi personale ma sono registrate a livello di schema corporeo implicito. Il corpo può diventare espressione di fenomeni dissociativi; è per questo che si rende necessario un lavoro terapeutico sia sulle memorie implicite conservate da parti connesse al trauma (T o t) e guidate da risposte d’emergenza e di sopravvivenza che sulle parti del sé che continuano a difendersi come se fossero minacciate nel momento presente (Fischer).
Tutto ciò viene validato dalle neuroscienze che evidenziano come le difficoltà delle persone non si trovano solo nell’evento originario, ma anche nella riattivazione di memorie implicite tramite stimoli connessi al trauma che mobilitano la risposta di emergenza allo stress come se l’individuo si trovasse di nuovo in pericolo (van der Kolk).


LO STAFF
Dott.ssa Alice Bianchi


La Dott.ssa Alice Bianchi è laureata con il massimo dei voti in Psicologia Clinica e della Salute all'Università di Firenze nel 2007. E' iscritta all'Ordine degli Psicologi della Toscana come Psicologa e Psicoterapeuta con il n. 5958. Nel 2015 ha conseguito la specializzazione in Psicoterapia Integrata discutendo una tesi in ambito clinico “Le infinite configurazioni dei processi integrativi-dissociativi nello scorrere della coscienza: implicazioni teoriche e cliniche del modello EAIE”. In parallelo alle precedenti formazioni, ha svolto dal 2008 al 2014 attività di tirocinio, ricerca e approfondimento sui processi psicologici sia all’interno di gruppi terapeutici sia in servizi territoriali rivolti all’infanzia. Dal 2010 al 2012 è stata organizzatrice e docente nei seguenti corsi di formazione: Ricerca e Soccorso del Paziente affetto dal morbo di Alzheimer, Psicologia e Tecniche della Vendita, Training di Rilassamento e conduzione di gruppi sull'Autostima. Nel Dicembre 2010 ha fondato con il Dott. Paolo Tirinnanzi lo SPPA - Studio di Psicologia e Psicoterapia di Arezzo in cui svolge attività di Psicoterapia.

Dott. Paolo Tirinnanzi


Il Dott. Paolo Tirinnanzi, nato nel 1983, sposato e padre di una bambina, ha conseguito nel 2005 una laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia Generale e Sperimentale presso l'Università di Firenze discutendo la tesi: “Le mappe corticali: la ricerca di base e la riabilitazione”, e nel 2007 una laurea Magistrale in Psicologia Sperimentale sempre all'Università di Firenze discutendo la tesi: “Effetti dell’ansia sull’attenzione visiva: un’indagine comportamentale ed elettrofisiologica”.
È iscritto all'Ordine degli Psicologi della Toscana come Psicologo con il n. 5922.
Lavora come Psicologo Clinico presso lo SPPA – Studio di Psicologia e Psicoterapia Arezzo, in Località Olmo 21, Arezzo. Nell'attività clinica rivolta ai singoli individui reputa che ogni persona abbia dentro il proprio sé (self) le risorse, le capacità e le potenzialità per il superamento delle difficoltà, crisi e problematiche che possono insorgere nel corso di una vita. Il suo sistema di lavoro incentra la prassi terapeutica partendo dai bisogni (reali) della persona e dalle sue emozioni.
Per quanto riguarda la Psicologia di Coppia, tale impronta lavorativa accompagna le coppie stesse verso una crescita volta a capire appieno i propri bisogni. Ad oggi il riscontro con questo percorso è molto positivo.

Nel 2020, durante la pandemia dovuta al COVID-19, ha conseguito il Master in Psicologia dell’Infanzia e dell’Adolescenza, specializzandosi per un target in continua evoluzione.
Nel 2018 amplia la sua formazione clinica con il Professional Certificate in Psychological Brief Therapy presso il Centro Universitario Internazionale.
Nel 2010 ha conseguito la specializzazione in Psicologia dello Sport, e sino ad oggi ha seguito sia privatamente che presso le società sportive vari atleti d’élite professionisti e non (Tennis, Equitazione, Pallavolo, Scherma, Calcio, Moto, Nuoto, Atletica Leggera, Golf, Tennistavolo). In ambito sportivo nel 2012 ha conseguito con la FIGC la licenza di Allenatore UEFA B, con la SICS nel 2016 quella di Match Analyst e nel 2016 si è qualificato Preparatore Mentale di Tennis con la FIT.
Il Dottore con l’ausilio di tecnologie innovative non invasive e non farmacologiche, quale la strumentazione GSR, personalizza per atleti di ogni disciplina sportiva lavori neuro-psico-fisiologici principalmente di concentrazione, reazione agli stimoli e riduzione di break attentivi volti all’incremento della performance.
Nel campo della Psicologia Scolastica dal 2010 il Dottore collabora con vari Istituti Comprensivi e Superiori della città occupandosi sia di servizi quali lo Sportello d'Ascolto Psicologico, sia di appoggio rivolto ad alunni con disabilità e/o certificazioni previste dalla legge 104 (ADHD, DSA, DOP, ecc.); spicca la gestione di molti casi particolari e denominati 'difficili' lavorando sempre sul campo direttamente (a scuola), con professionalità e cercando il bene del minore e della famiglia.

In parallelo alle precedenti formazioni, ha avuto varie esperienze aziendali quali Formazione, Gestione e Selezione del Personale, Supporto ai Responsabili delle Strutture nella gestione della leadership e degli stili di comunicazione.
Nel 2013 ha avuto un prestigioso incarico annuale all'estero in Malesia come Direttore Tecnico e Responsabile del Coerver Coaching Malesia e Psicologo dello Sport presso il "National Sports Institute of Malaysia" a Kuala Lumpur.
Ideatore dei corsi “Psicologia e Tecniche della Vendita” e “L'Allenatore Vincente” svolti dal 2012 in ambito regionale e nazionale.
Nel Dicembre 2010 ha fondato con la Dott.ssa Alice Bianchi lo SPPA - Studio di Psicologia e Psicoterapia di Arezzo in cui svolge attività di Psicologo Clinico.


SERVIZI

TESTIMONIANZE

  • Giulio
  • "Per me è stato molto utile, mi sono trovato bene sia in termini di sensibilità che di professionalità. Lo consiglio a chi sta vivendo un momento di difficoltà ed ha bisogno di un aiuto."

  • Marta e Silvio
  • "Io e il mio partner ci siamo rivolti al Dottore piuttosto rassegnati, ora invece le cose stanno cambiando in positivo e stiamo ritrovando quell'armonia di coppia che avevamo perduto. Penso che il percorso Love Training ci sia stato di grande aiuto e ringraziamo il Dottore per l'aiuto che ci sta dando."

  • Luciano
  • "Non mi era mai capitato di toccare il fondo…è una brutta sensazione, che ti soffoca, che non ti fa capire la cosa giusta da fare, che acceca la tua mente. Ci sono innumerevoli difetti nel toccare il fondo, così tanti che per elencarli ci vorrebbe una vita. Nonostante questo si possono evidenziare alcuni vantaggi, per non definirli pregi. Uno di questi è la certezza che una volta toccato il fondo puoi solo risalire. Per risalire però è importante tener conto di tutte le cose che ti hanno portato a toccare il fondo. Per far ciò ho raggruppato tutti questi fattori, sia buoni che cattivi, in un unico oggetto capace di farmi ricordare, in ogni momento, qual è il mio obiettivo: RISALIRE.[…]"

  • Laura
  • "Era ormai da mesi che non riuscivo ad affrontare lo studio per la preparazione degli esami universitari a causa di una forte sfiducia in me stessa e nelle mie capacità. Grazie alle qualità umane e professionali della dottoressa Bianchi ho sviluppato consapevolezza delle mie risorse e ho riconquistato un buon livello di autostima."


PUBBLICAZIONI

  • gallery 1
  • The Application of Integrative Psychotherapy during Covid-19 Pandemic
    Autore: Dr. Paolo Tirinnanzi, Dr.ssa Alice Bianchi

    Il presente studio scientifico elaborato e scritto dal Dott. Tirinnanzi e dalla Dott.ssa Bianchi è rivolto a misurare l'efficacia dell'applicazione della Psicoterapia Integrata a fronte di un momento di crisi e cambiamento causato dalla pandemia da COVID-19.

  • gallery 2
  • Ebook - LE MAPPE CORTICALI
    Autore: Dr. Paolo Tirinnanzi

    Il testo elaborato e scritto dal Dott. Tirinnanzi tratta in maniera globale l'ictus cerebrale spiegandone le cause e la possibile riabilitazione, anche nell'adulto, dovuta alla plasticità corticale del cervello dimostrata in vari studi scientifici.

  • gallery 3
  • Ebook - PSICOLOGIA E TECNICHE DELLA VENDITA
    Autore: Dr. Paolo Tirinnanzi

    Il Corso On-Line di ‘Psicologia e Tecniche della Vendita’ è organizzato in maniera tale da supportare i rappresentanti, tecnici, agenti, commerciali, giovani venditori, assistenti alle vendite, commessi/e, impiegati/e commerciali provenienti da ogni settore di attività, nell'intraprendere un percorso di alta efficacia lavorativa.


CONTATTACI
icon
Invece di maledire il buio, è meglio accendere una candela.